L’indagine del CPV in merito alle quantità di piombo impiegate per la caccia

Gli effetti dell’uso di munizioni al piombo nella pratica venatoria

Il piombo, allo stato fondamentale non è pericoloso. Le parti del metallo esposte all’aria però si ossidano rapidamente formando una patina di diossido di piombo ( R 61-E20/22-33-50/53-62; S 53-45-60-61). Fortunatamente tale ossido è quasi insolubile in acqua, come lo è la biacca. Ciò ha, per assurdo, reso sicuro ed efficace il trasporto di acqua su tubature in piombo, cosa che di fatto continua anche ai giorni nostri. Sebbene il piombo sia molto resistente ad acidi inorganici forti (solo l’acido nitrico a caldo è in grado di intaccare efficacemente il metallo), di contro si dimostra debole e prono alla corrosione verso gli acidi organici, anche deboli, tra cui gli acidi fulvici e umici, normalmente presenti in concentrazione variabile in qualsiasi terreno.