CACCIA, LA GIUNTA REGIONALE DEL VENETO “PERDE LA BUSSOLA” E APPROVA L’ENNESIMA MODIFICA ALLA LEGGE 50/93 IN NETTO CONTRASTO CON DUE LEGGI DELLO STATO

I PROTEZIONISTI HANNO FORMALMENTE CHIESTO L’INTERVENTO DELLA CORTE COSTITUZIONALE PER RISTABILIRE IL DIRITTO.

Altane e capanni abusivi, la giunta regionale del Veneto come pubblicato nel BUR del 13/07/2012 ha modificato per l’ennesima volta la legge regionale 50/93 sulla protezione della fauna selvatica.
Le modifiche apportate permetterebbero ai cacciatori di eludere due pilastri che regolamentano le costruzioni, la richiesta di titolo edilizio e il vincolo paesaggistico.