CACCIATORE DI GATTI ACCIUFFATO DALLE GUARDIE ZOOFILE DELL’E.N.P.A.

CACCIATORE DI GATTI A MONTORSO VICENTINO VIENE  ACCIUFFATO DALLE GUARDIE ZOOFILE DELL’E.N.P.A. LA PROCURA EMETTE UN DECRETONE PENALE RECORD, DICIOTTOMILA SETTECENTO EURO PIU’ SPESE

I fatti risalgono alla fine di giugno 2014, quanto un gatto domestico di circa due anni viene rinvenuto cadavere avvinghiato a mezza altezza di una recinzione, cause della morte, colpo in testa da corpo contundente, “badile o palo” e fucilata a pallini nella schiena.

Da quello che è emerso il gatto maschio di colore vistoso rosso e bianco, nome stellone, di circa due anni di età viveva “in stato di libertà vigilata” l’ora d’aria per stellone diventava al massimo una e mezza, per cui un animale che viveva quasi stabilmente in casa, un sistema adottato dai residenti della zona in apprensione per i loro amici, metà dei gatti del quartiere erano spariti nel nulla negli ultimi tre anni; va detto che questa costrizione non è stata sufficiente a salvargli la vita.